Bardzo tanie apteki z dostawą w całej Polsce kupic viagra i ogromny wybór pigułek.

Microsoft word - i riunione5.doc

VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA’ DI MEDICINA E CHIRURGIA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE MED-04 (BANDO – G.U. n94. DEL 4/12/2009 ) Il giorno 10 novembre 2010 alle ore 11,00 presso i locali del Dipartimento di Scienze e Biotecnologie Medico-Chirurgiche, Corso della Repubblica n.79, Latina si è riunita in prima riunione la Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa a n. 1 posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia università di Roma "La Sapienza" per il Settore scientifico disciplinare MED-04 Risultano presenti i seguenti professori: 1) Prof. Rosa Maria Pascale 2) Prof. Edoardo Alesse 3) Prof. Antonella Calogero La Commissione, accertato che i criteri generali fissati nella precedente riunione sono stati resi pubblici per più di sette giorni, senza che l’Università abbia comunicato la ricezione di osservazioni ai criteri ed al calendario proposti, prende atto dell’avvenuta consegna delle domande e delle correlate documentazioni presentate dai candidati alla presente valutazione comparativa. Dichiarazione sui rapporti di parentela o affinità sino al IV grado incluso. Ciascun membro della Commissione, preso visione dell’elenco dei candidati, dichiara di non aver relazioni di parentela o affinità, entro il 4° grado incluso, con i candidati (art.5 comma 2 D.lgs1172/48) compresi nel suddetto elenco. La Commissione, inoltre, dopo aver presa visione che non ci sono eventuali esclusioni operate dall’Ufficio competente , ma sono presenti n. 3 rinunce pervenute alla commissione ed allegate al verbale dei seguenti candidati Luca Pacini , Stabile Maria Helena, Rosa Molfetta decide che i candidati da valutare ai fini della procedura valutativa sono n. 21 e precisamente: - Artiola Cristiana -Bellomi Francesca -Carducci Claudia -Ceccarelli Simona -Cifaldi Loredana -Farina Antonella -Gabellini Chiara -Giovaniello Teresa -Lusi Elena Angela -Mangino Giorgio -Marampon Francesco -Mavilio Domenico -Napoletano Chiara -Palermo Rocco -Peschiaroli Angelo -Ponti Donatella -Ricci Vitiani Lucia -Strippoli Raffaele -Tessitore Alessandra -Trisciuoglio Daniela -Vinciguerra Manlio -I commissari procedono ad aprire i plichi trasmessi e a prendere visione solo delle pubblicazioni corrispondenti all'elenco allegato alla domanda di partecipazione alla valutazione comparativa secondo i criteri generali stabiliti nella riunione preliminare e secondo i riferimenti di numero di pubblicazioni dell' allegato A del bando di concorso (BANDO – G.U. n94. DEL 4/12/2009 ). - -Applicazione dei criteri per individuare l’apporto del candidato nei lavori in collaborazione tra Commissari e candidati I commissari prendono atto delle pubblicazioni inviate dai candidati e rilevano che vi sono lavori in collaborazione del commissario Calogero Antonella con la Candidata Farina Antonella (n.2) e del commissario Alesse Edoardo con la candidata Tessitore Alessandra (1) ed Strippoli Raffaele (1). In entrambi i casi, ambedue i candidati data la loro posizione preminente nell'elenco degli autori dimostrano il loro principale apporto nella realizzazione sperimentale e nell'analisi interpretativa dei risultati rispetto al ruolo nei lavori dei suddetti commissari. La commissione ritiene pertanto di poter identificare chiaramente l'apporto dei candidati nelle suddette pubblicazioni e di poter procedere al relativo giudizio di merito. Valutazione dei curricula e della produzione scientifica La Commissione pertanto procede all’esame della documentazione e dei titoli allegati dai candidati alle singole domande Si passa quindi all’esame delle domande e della documentazione allegata allo scopo di redigere un breve profilo curriculare di ciascun candidato. Quindi si provvede ad aprire i plichi trasmessi e a prendere visione solo delle pubblicazioni corrispondenti all’elenco allegato alla domanda di partecipazione alla valutazione comparativa, secondo i criteri generali stabiliti nella riunione preliminare. L'esame della documentazione del candidato Vinciguerra Manlio mostra un numero di pubblicazioni selezionate (15) superiore a quelle designate nell' allegato A del bando di concorso BANDO – G.U. n94. DEL 4/12/2009. Per tale motivo il candidato Vinciguerra Manlio viene escluso dalla valutazione comparativa secondo quanto stabilito dal suddetto bando. Artiola Cristiana Nata a Roma il 19/01/1970. Laurea in Scienze Biologiche con voto 108/110 conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2001. Titolo della tesi “Analisi dei trascritti illegittimi del gene per la fenilalanina idrossilasi (PAH) in pazienti affetti da iperfenilalaninemia”. Dottorato in Genetica Medica svolto presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale, Serv. Speciale di Malattie Genetico Metaboliche, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, conseguito nel 2007. Titolo della tesi: “Deficit primari di creatina: diagnosi e trattamento di nuovi errori congeniti del metabolismo” . Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca Borsa di studio post-dottorato presso il Dipartimento di Sc. Neurologiche Psichiatriche e Riabilitative dell’Età Evolutiva, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2009. Attività scientifica: La Candidata ha collaborato alla attività di ricerca svolta presso il Servizio speciale Malattie Genetico Metaboliche del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, partecipando alla produzione di n. 6 pubblicazioni in extenso, in nessuna delle quali la Candidata compare come primo autore. Ai fini della presente prova concorsuale presenta anche la tesi di dottorato. La Candidata non dichiara attività congressuale come relatore. E’ presente tuttavia in numerosi abstract di partecipazione a Congressi. Gli argomenti affrontati riguardano l’applicazione di alcune metodologie di laboratorio per la diagnosi molecolare ed il trattamento di errori congeniti del metabolismo. Attività didattica La Candidata ha svolto seminari aperti per l’insegnamento di “Le Basi della Medicina di Laboratorio” (Coordinato dal Prof. I. Antonozzi), del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia I Facoltà, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Bellomi Francesca Nata a Roma il 20 luglio 1975 Laurea in Scienze Biologiche con voti 110/110 e lode, conseguita nel 2001 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza Dottorato in Patologia Umana, conseguito nel 2007 presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Patologia della Università degli studi di Roma La Sapienza con tesi dal titolo "Selezione e caratterizzazione di una linea cellulare resistente ai farmaci antiretrovirali" Specializzazione in Patologia Clinica, conseguita nel 2009 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza Non riferite Borse di studio e assegni di ricerca Attività scientifica Le aree di interesse scientifico sono riferite quali: Studio della farmacodinamica e farmacocinetica dell’interferon nell’epatite cronica di tipo C, nella sclerosi multipla e nella crioglobulinemia. Significato clinico e aspetti biologici degli anticorpi anti-interferone , immunogenicità e cross reattività dei tipi di interferone Patogenesi dell’infezione HIV, e meccanismi relati alla farmaco-resistenza di tale patologia . Patogenesi dell’infezione da virus SARS-CoV. La produzione scientifica si articola in n. 23 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, n. 2 pubblicazioni su riviste nazionali, n. 15 comunicazioni a congresso oggetto di pubblicazioni su riviste internazionali, n. 21 comunicazioni a congresso e n. 6 comunicazioni a congresso in qualità di relatore. Ai fini della presente prova concorsuale la Candidata presenta n. 12 pubblicazioni scientifiche su riviste scientifiche internazionali, in n. 3 delle quali compare come primo autore. Attività didattica 2006 2007 didattica integrativa per le professioni sanitarie (Scienze Infermieristiche) Carducci Claudia Nata a Roma il 15 giugno 1964 Laurea in Chimica presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" con voti 108/110 Master di II livello in "Bionformatica: applicazioni biomediche e farmaceutiche" presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" con voti 110/110 e Lode Non ha svolto dottorato di ricerca Borse di studio e assegni di ricerca Non dichiara il conseguimento di borse o di assegni di ricerca. La Candidata ricopre il ruolo di assistente tecnico VI livello presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" nel Servizio speciale di malattie genetico-metaboliche del Dipartimento di Medicina Sperimentale dal 1988, e di collaboratore tecnico di VII livello dal 1989. Svolge attività assistenziale presso lo stesso servizio con la qualifica di collaboratore professionale sanitario esperto DS4 dal 2000, e di dirigente sanitario D2 dal 2001 (DAI di Medicina diagnostica, UOC Patologia Clinica). Attività scientifica Dal 1988 svolge attività di ricerca presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" nel Servizio speciale di malattie genetico-metaboliche del Dipartimento di Medicina Sperimentale. La Candidata si è dedicata continuativamente allo sviluppo e applicazione di tecniche analitiche per la determinazione di metaboliti nel plasma e nelle urine per la diagnosi e lo studio delle malattie metaboliche ereditarie. In questo ambito ha utilizzato tecniche di separazione cromatografica e in particolare la cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC) con rivelatori spettrofluorimetrici, elettrochimici, spettrofotometrici e a fotodiodi. Più recentemente si è occupata di sviluppare applicazioni diagnostiche, sempre nell'ambito delle malattie genetico-metaboliche, anche mediante impiego di tecniche di spettrometria di massa. Nell'ambito di tali ricerche, la candidata dichiara di avere preso parte a progetti finanziati a personale docente appartenente allo stesso dipartimento o servizio. La produzione scientifica si articola in n. 22 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche a comitato di redazione internazionale, n. 4 pubblicazioni su riviste nazionali e libri, e diverse pubblicazioni in abstract presentate a congressi internazionali e nazionali, in alcuni dei quali ha partecipato anche in qualità di relatore. Ai fini della presente prova concorsuale la Candidata presenta n. 12 pubblicazioni, in n. 6 delle quali la Candidata compare come primo autore. Attività didattica Attività di sostegno per esercitazioni relative al corso di Medicina di laboratorio I e II del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia del Prof. Italo Antonozzi e preparazione di tesi. Ceccarelli Simona Nata a Roma il 19 aprile 1976 Laurea in Scienze Biologiche, con voti 110/110 e lode, conseguita nel 2001 presso l'Università degli studi di Roma Tor Vergata, titolo della tesi: Studio dell'attività antineoplastica della beta-idrossietilteofillina, un analogo della teofillina privo di effetti collaterali nell'ospite, su melanomi sperimentali. Dottorato in Medicina Sperimentale, conseguito nel 2007 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza. Tesi non allegata. Borse di studio e assegni di ricerca: 2001-2002 collaborazione coordinata continuativa erogato presso il laboratorio di Microscopia Elettronica diretto dalla prof M.R. Torrisi. 2002-2006 dottorato di ricerca in Medicina Sperimentale Università di Roma “la Sapienza” II Facoltà di Medicina e Chirurgia 2007-2008 contratto di collaborazione continuativa erogato dall’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione. 2008-2009 contratto di collaborazione coordinata continuativa presso il laboratorio di Biotecnologie Cellulari diretto dalla Prof. Cinzia Marchese. 2009-2010 borsa di studio presso il laboratorio di Biotecnologie Cellulari diretto dalla Prof. Cinzia Marchese. Esperienze estere : visiting scientist presso il Lineberger Comprehensive Cancer Center nel 2004 Attività didattica : dal 2005 ad oggi la candidata svolge attività didattica integrativa presso Lauree triennali per professioni sanitarie quali tecnico di laboratorio biomedico e scienze infermieristiche. Attività scientifica: Ricerca di base Effetto antineoplastico di sostanze di origine vegetale Endocitosi di recettori per fattori di crescita di cellule epiteliali. Meccanismi di regolazione di proliferazione, differenziamento e migrazione mediati da fattori di crescita e dai loro recettori in cellule epiteliali. In particolare l’interesse è stato focalizzato sui fattori di crescita KGF/FGF7 e FGF10 Meccanismo di secrezione dell’FGF2 indotta dal virus di Epstein-Barr A tali studi si aggiungono quelli sulla modulazione di espressione di recettori quali KGFR/FGFR2-IIIb in cellule epiteliali ed il ruolo del KGF nella resistenza a farmaci antiblastici. La candidata si è inoltre interessata di supporti biologici funzionalizzati e di tecniche di ricostruzione in vitro di tessuti epiteliali e mucose. Collabora nel servizio di Medicina Rigenerativa diretto dalla prof Cinzia Marchese La produzione scientifica si articola in n. 11 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche internazionali, in n. 2 delle quali la Candidata compare come primo autore. Ha partecipato a n. 4 eventi congressuali anche in qualità di relatore Cifaldi Loredana Concetta Nata a Foggia il 04/06/1974. Laurea in Scienze Biologiche con voto 110/110 conseguita presso l’Università di Camerino nel 1997. Specializzazione in Biochimica e Chimica Clinica presso l’Università di Camerino conseguita nel 2001. Non presenta Dottorato. Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca - 09/2001 - 08/2003, Assegno di Ricerca presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Patologia, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. - 09/2003 – 11/2004 Borsa di Studio della Fondazione Cenci Bolognetti, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” - 12/2004 - 11/2005, Assegno di Ricerca emesso dalla “Fondation pour la Recherche Medicale” presso l’Istituto Pasteur di Parigi. Ha successivamente usufruito di un contratto di ricerca dal 02/2006 al 12/2006 presso l’IRCCS Istituto Dermopatico dell’Immacolata (IDI) di Roma, e a seguire dal 01/2007 presso l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma. Attività scientifica: La Candidata ha svolto attività di ricerca dal 2001 presso diverse sedi, a partire dalla Università di Torino presso il laboratorio del Prof. G. Forni, quindi presso la Università degli Studi di Roma La Sapienza nel laboratorio della prof.ssa A. Santoni, presso l’Istituto di ricerca Pasteur di Parigi, presso l’Istituto Dermopatico IDI IRCCS di Roma e per ultimo presso l’Ospedale Bambino Gesù IRCCS di Roma, su tematiche quali il trattamento antineoplastico con IL-12 e microRNA in modelli cellulari e animali, il controllo dell’attività funzionale delle cellule NK in patologie immunitarie, la regolazione delle amminopeptidasi in cellule di neuroblastoma. La produzione scientifica consiste di n. 8 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche, per n. 3 delle quali, accettate per la pubblicazione, manca il corrispondente manoscritto. In una delle restanti n. 5 pubblicazioni presentate la Candidata compare come primo autore. La Candidata partecipa negli ultimi tre anni ad alcuni eventi congressuali nazionali e internazionali come coautore di abstract e in qualità di relatore ad un congresso nazionale. Non dichiara attività didattica. Farina Antonella Nata a Roma il 3 maggio 1970 Laurea in Scienze Biologiche con voti 106/110, conseguita nel 1995 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi:" Human Herpes Virus 6: caratterizzazione molecolare, proprietà biologiche in vitro ed analisi dell'infezione in soggetti immunocompromessi" Dottorato in Medicina sperimentale e patologia, conseguito nel 2000 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi:" Identificazione e caratterizzazione di una nuova proteina codificata dal gene BFRF1 del virus di Epstein-Barr". Borse di studio e assegni di ricerca 2000 borsa di studio Unesco e borsa di studio presso il lab del Prof. A Faggioni 2001 finanziamento giovani ricercatori MURST e assegno di ricerca presso il lab Prof A. Faggioni 2002 ospite presso il Cancer Res UK Institute nel lab. diretto dal prof. Henry-Jacques Delecluse 2003-2004 rinnovo assegno di ricerca preso il lab Prof A. Faggioni 2005-2006 contratista a progetto presso il lab Prof. A Faggioni 2006-2008 assegno di ricerca presso il lab Prof . A. Faggioni 2009 assegno di ricerca presso il lab Prof. A. Faggioni Tutte le attività di ricerca svolte negli anni su indicati hanno avuto come tematica lo studio delle proteine dei virus EBV ed Herpes Virus 8. Tali studi hanno permesso di chiarire il ruolo della proteina BFRF1 nel processo di attivazione del ciclo litico del virus e le sue interazioni con i compartimenti cellulari. La produzione scientifica si articola in n. 11 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche internazionali, in n. 3 delle quali la Candidata compare come primo autore. La candidata non riferisce attività didattica. Gabellini Chiara Nata a Roma il 26/07/1977. Laurea in Scienze Biologiche con voto 110/110 e Lode conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2000, titolo della tesi: “Ruolo del gene Bcl-2 nella metastatizzazione ed angiogenesi di una linea umana di carcinoma della mammella”. Specializzazione in Patologia Clinica conseguita nel 2005 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Dottorato in Scienze e Tecnologie Cellulari dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” in corso di svolgimento (a partire dal 10/2008) presso il laboratorio di Chemioterapia Sperimentale Preclinica del Centro di Ricerca Sperimentale dell’Istituto Regina Elena, Roma. Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca - dal 06/2001 al 02/2003 e dal 9/2004 al 12/2005, ha ricevuto incarichi di collaborazione coordinata e continuativa presso il laboratorio di Chemioterapia Sperimentale Preclinica del Centro di Ricerca Sperimentale dell’Istituto Regina Elena, Roma. - dal 03/2003 al 03/2004, borsa della Fondazione Italiana per la ricerca sul cancro Onlus per ricerche da svolgersi presso la Temple University, SBARRO Cancer Research and Molecular Medicine,USA. - dal 1/2006 al 12/2009 Borsa FIRC presso il laboratorio di Chemioterapia Sperimentale Preclinica del Centro di Ricerca Sperimentale dell’Istituto Regina Elena, Roma. Attività scientifica: L’attività di ricerca è stata condotta in massima parte sui meccanismi che regolano la risposta di linee cellulari tumorali alla azione anti-proliferativa, citotossica e pro-apoptotica di agenti chemioterapici. La produzione scientifica si articola in n. 11 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche, in n. 5 delle quali compare come primo autore e in n.1 come co-primo autore. La Candidata ha partecipato a diversi congressi in ambito nazionale e internazionale per n. 4 dei quali ha ottenuto borse di partecipazione. Attività didattica Ha tenuto lezioni monografiche alle ADE negli A.A. 2005/2006, 2006/2007, 2007/2008 e 2008/2009 per il Corso di Biologia e Genetica (Prof. R. Elli, SSD BIO/13), corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Giovanniello Teresa Nata ad Ariano Irpino (AV) il 06/12/1973. Laurea in Medicina e Chirurgia con voto 110/110 e Lode conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2000, titolo della tesi: “L’emodinamica della distrofia miotonica di Steinert: risposta di renina/angiotensina, aldosterone, ANP, ACTH e cortisolo all’infusione salina ipertonica”. Specializzazione in Patologia Clinica conseguita nel 2005 presso l’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca Non dichiarate altre borse di studio oltre a quella per lo svolgimento del dottorato (2008) in Genetica medica. Attività scientifica: La produzione scientifica si articola in n. 18 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche. La Candidata presenta ai fini della presente procedura concorsuale n. 12 pubblicazioni, in n. 1 delle quali compare come primo autore. Tra le varie tematiche di ricerca affrontate sono la valutazione di metaboliti e peptidi (leucotrieni, autoanticorpi, met-encefaline, ICAM-1, endotelina-1) circolanti in differenti patologie; la valutazione dei livelli ematici di fenilalanina in pazienti affetti da deficit di fenilalanina idrossilasi e trattati con tetraidrobiopterina (BH4); lo sviluppo e validazione di metodi per la diagnosi precoce di deficit primari del metabolismo della creatina; la diagnostica molecolare dei deficit primitivi della sintesi e regolazione delle catecolamine. La Candidata ha partecipato a diversi congressi in ambito nazionale e internazionale, senza tuttavia indicare chiaramente il proprio contributo come relatore. Attività didattica Dichiara di collaborare dal 2005 con i Prof. I. Antonozzi e C. Carducci per il C.I. le Basi della Medicina di Laboratorio, C.L. in Medicina e Chirurgia dell’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Lusi Elena Angela Nata il 10 ottobre 1969 a Tennant Creek (Australia) Laurea in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e Lode, conseguita nel 1994 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza. Specializzazione in Immunologia clinica ed Allergologia con voti 70/70 e Lode, conseguita nel 2001 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza. Dottorato in Scienze delle Terapie Immunologiche, conseguito nel 2004 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza. Borse di studio e contratti di ricerca 2005 Borsa di studio della Associazione Onlus "L'Aquila di Prometeo" per studi molecolari sulle malattie epatiche Attività scientifica La Candidata dichiara di avere trascorso un periodo di lavoro presso il Mount Sinai Medical Center di New York negli anni 1998-1999 in qualità di assistant research e di aver visitato in qualità di visiting scientist il Laboratorio di Immunologia della Loyola University di Chicago (USA). Ai fini della presente prova concorsuale la Candidata elenca 11 pubblicazioni, di cui 2 (Vaccine e Br. J. Sport Med.) consistono di una lettera, 2 (Hepatology e Minerva Biotecnologica) sono abstract di comunicazioni a symposium, e 1 (Clinical picture su Lancet) consiste di una descrizione di una fotografia relativa a un caso clinico. Un lavoro (Hepatology 2002) non è stato incluso nella documentazione allegata. Risulta come primo autore in n. 2 delle rimanenti pubblicazioni. L'attività di ricerca è riconducibile per lo più a esperienze di immunologia clinica, alla messa a punto di una metodica di laboratorio per la diagnosi di infezione da HIV e per la analisi di microRNA su siero. La candidata dichiara di essere co-autore di alcune comunicazioni effettuate a congressi nazionali e internazionali. Attività didattica La Candidata non dichiara attività didattica. Brevetti Dichiara di avere depositato in data 11/01/2000 un brevetto dal titolo:" Metodo per evidenziare replicazioni in atto di virus HIV-1 nei linfomonociti del sangue periferico quando la viremia non è documentabile con i tests diagnostici attualmente in commercio". Mangino Giorgio Nato a Cava dei Tirreni il 21 settembre 1970 Laurea in Scienze Biologiche con voti 110/110 e lode, conseguita nel 1995 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza Dottorato in Scienze Immunologiche, conseguito nel 2006 presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi:"Studio delle vie di trasduzione del segnale regolate dalla proteina Nef di HIV-1 in popolazioni cellulari di origine monocito-macrofagica" Borse di studio e assegni di ricerca 1996 borsa di studio "Consorzio Mario Negri" 1998-2001 borsa di studio per l'estero fondazione "Andrea Cisalpino" con frequentazione del laboratorio di Immunologia Molecolare dell'Istituto Pasteur Parigi 2001 2005 Contrati di collaborazione continuativa presso il Dipartimento di Biologia Roma Tre 2006-2008 assegno di ricerca presso il Dipartimento di Biologia Roma Tre 2008- ad oggi assegno di ricerca presso il Dipartimento di Biologia Roma Tre. Attività scientifica L'attivita di ricerca del candidato verte su argomenti di immunologia e virologia . A tale riguardo il candidato ha studiato" l'analisi della trasduzione del segnale del recettore delle cellule T e della molecola ad attività co-stimolatoria CD28 con particolare riferimento alla funzione della proteina vav. Dal 2001 ad oggi la sua attività di ricerca si svolge presso il Dipartimento di Biologia laboratorio di Microbiologia e Patologia cellulare dove si occupa dello studio della proteina Nef fattore di virulenza del virus dell'immunodeficienza acquisita umana (HIV) in particolare sull' influenza della proteina virale nef sulla trasduzione dei segnali nei macrofagi. Si è inoltre interessato dell'attività immunomodulatoria della oncoproteina virale E7 del papilloma virus umano HPV16 La produzione scientifica si articola in n. 13 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, e n. 42 comunicazioni a congresso alcune delle quali presentate oralmente. Ai fini della presente prova concorsuale il Candidato presenta n. 11 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, in n. 2 delle quali compare come primo autore. Best poster Award società italiana di Virologia nel 2008 Attività didattica 1995- collaborazione per la preparazione di esperienze di laboratorio per il corso di Biologia Sperimentale,Università Roma Tre 2004-2005 cultore della materia Fondamenti di Virologia e Complementi di virologia. 2006-2007 attività tutoriale per il Dipartimento di Biologia Università Roma Tre contrato di supporto alla didattica Università Roma Tre per i corsi del settore scientifico disciplinare BIO/19 2007-2008 correlatore tesi laurea magistrale presso il Dipartimento di Biologia Roma Tre 2007-2008 affidamento modulo di Igene Applicata (MED/42)(Scienze della prevenzione) 2008-2009 affidamento modulo metologia della ricerca laurea specialistica B in Scienze Infermieristiche e Ostetricia presso la I° Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Marampon Francesco Nato a Marino (Roma) il 9 maggio 1977 Laurea in Medicina e Chirurgia con voto 110/110 e Lode conseguita nel 2004 presso l'Università di L'Aquila, titolo della tesi: "c-Myc nel rabdiomiosarcoma umano: possibile target degli inibitori di MEK/ERK nella reversione del fenotipo trasformato". Dottorato in Medicina Sperimentale ed Endocrinologia presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale della Università di L'Aquila, terminato nel 2008. La tesi di dottorato non è stata allegata. Dal 2009 è studente della Scuola di Specializzazione in Radioterapia Oncologica, Università di L'Aquila. Attività scientifica Il Candidato ha svolto attività di ricerca presso il Laboratorio del Dr. Pestell, Kimmel Cancer Center, Department of Cancer Biology, Thomas Jefferson University, Philadelphia, USA negli anni 2007-2009. La produzione scientifica si articola in n. 7 pubblicazioni in extenso pubblicate o in corso di pubblicazione su riviste scientifiche internazionali, in n. 4 delle quali il Candidato compare come primo autore o autore avente contribuito in egual misura del primo autore. Ha partecipato a simposia e meeting internazionali con n. 4 comunicazioni in qualità di co-autore. L'attività di ricerca si è articolata da una parte nello studio di segnali regolatori che inducono una alterazione del fenotipo neoplastico in cellule di rabdomiosarcoma, dall'altra nello studio del controllo della differenziazione e della espressione di marcatori differenziativi in cellule normali. Attività didattica Non dichiarata Mavilio Domenico nato il 22 maggio 1971 Laurea in Medicina e Chirurgia con voto 110/110 conseguita presso l'Università degli Studi di Genova nel 1998. Specializzazione in Malattie dell'Apparato Respiratorio con voto 50/50 conseguita presso l'Università degli studi di Genova nel 2002. Dottorato di Ricerca in Immunologia Clinica svolto presso l'Università degli studi di Genova, conseguito nel 2007, titolo della tesi:"Role of Natural Killer cells during HIV-1 infection". Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca Attività svolte in qualità di assegnista, contrattista e borsista post-dottorato non dichiarate. Attività didattica Nell'ottobre 2009 su invito del Prof. Massimo Locati ha tenuto un seminario nell'ambito del Dottorato di Ricerca in Neuropatologia sperimentale dell'Università di Milano. Nel Dicembre 2009 ha svolto attività didattica integrativa nell'ambito del corso di Immunologia (Prof. A. Viola) del corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dell'Università di Milano. Attività scientifica Dal 1998 al 2002 il Candidato ha svolto attività di ricerca presso il Laboratorio di Immunopatogenesi diretto dal Prof. L. Moretta e presso il Laboratorio di Immunologia Molecolare del Prof. A. Moretta, dell'Università degli studi di Genova. Successivamente il Candidato ha lavorato in USA presso il Laboratorio di Immunoregolazione del NIAID, dal 2002 al 2005 in qualità di “Post Doctoral Visiting Fellow”, dal 2006 al 2007 in qualità di “Research Fellow”, e dal 2007 al 2008 in qualità di “Adjuvant Investigator”. Dal 2008 l'attività di ricerca del candidato viene continuata in Italia presso l'Istituto Humanitas, dove ricopre il ruolo di Assistente medico presso l'Unità di Reumatologia e responsabile dell'Unità di Immunologia Clinica dell'Istituto Clinico Humanitas, Milano, Italia, e coordina la attività clinica di Diagnosi, Terapia e Gestione del rischio clinico (Educazione Terapeutica del Paziente) sia in regime ambulatoriale, che di day hospital che di ricovero ordinario. La produzione scientifica si articola in n. 21 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche a comitato di redazione internazionale e su Atti congressuali, di cui n. 12 presentate ai fini della presente procedura concorsuale, in n. 4 delle quali il Candidato compare come primo autore. Il Candidato allega inoltre copia della tesi di Dottorato. Le tematiche di ricerca affrontate sono rivolte allo studio della risposta immunitaria innata nell'ambito della storia naturale e clinica di infezioni virali (principalmente HIV, ma anche virus dell'epatite C e B), malattie autoimmuni e patologie immunomediate Ha partecipato con comunicazioni orali a convegni nazionali e internazionali su temi di immunologia clinica. E' stato invitato a tenere seminari sugli stessi temi presso laboratori italiani e stranieri. Ha conseguito n. 5 premi, di cui un Travel Award per il 9th Meeting of the Society for Natural Immunity, Hawaii, 2005, un Award per il migliore poster al 4th International conference on innate immunity, Greece, 2007, un Performance Award nel 2007 e uno nel 2008 dal NIAID, e uno come secondo migliore ricercatore senior under 40 dalla AICC, Firenze, 2009. Ha ottenuto finanziamenti per attività di ricerca intramurale presso NIAID (USA) per gli anni 2003-4, 2004-5, 2005-6, 2006-7, 2007-8, un Marie Curie International reintegration grant per gli anni 2008-12, un finanziamento per "Ricerca finalizzata 2008" dal Ministero della Sanità, un finanziamento per attività di ricerca intramurale dalla Humanitas per il 2009-11, e uno dalla AIRC per il triennio 2010-13, questi ultimi per ricerche su patologie autoimmuni. Napoletano Chiara Nata a Roma il 3 marzo 1975 Laurea in Scienze Biologiche con voti 110/110 e lode, conseguita nel 2001 presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi:"Ruolo biologico dell'antigene epiteliale MUC-1 sull'eritropoiesi" Dottorato in Medicina sperimentale, conseguito nel 2006 presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi: “Interazione tra le cellule dendritiche e il microambiente tumorale: il modello della glicoproteina MUC1 nella modulazione della risposta immune” Borse di studio e assegni di ricerca: 2006-2007 borsa di studio Consorzio Interuniversitario Trapianti D’Organo 2007 ad oggi borsa di studio biennale AIRC. Attività scientifica Caratterizzazione della funzione e della biologia di antigeni tumore associati espressi nei tumori epiteliali. In particolare si è interessata della glicoproteina MUC1 iper-espressa nella trasformazione neoplastica. Gli attuali interessi di ricerca sono rivolti verso l’immunoterapia dei tumori in particolare A) effetti immuno-modulatori delle differenti forme biologiche di MUC1 B)Monitoraggio del sistema immune in seguito a vaccinazione antitumorale di pazienti neoplastici C) Modificazioni e valutazione del sistema immune in donne con tumori ginecologici. La produzione scientifica si articola in n. 13 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, n. 18 partecipazioni a congresso oggetto di abstract e n. 3 comunicazioni a congresso su invito e selezione. Ai fini della presente prova concorsuale la Candidata presenta n. 12 pubblicazioni scientifiche su riviste scientifiche internazionali, in n. 7 delle quali compare come primo autore. La canditata ha seguito un corso di formazione ed addestramento di conoscenze della normativa inerente alla Buona Pratica di Laboratorio (GLP) e di competenze nell’ambito delle attività di laboratorio e produzione GMP. Attività didattica Attività didattica elettiva e tutoriale per studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ( Corso di laurea D). Palermo Rocco Nato a Castrovillari (CS) il 19 novembre 1974 Laurea in Scienze Biologiche, conseguita nel 2003 presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi:"Ruolo del fattore a/eIF2 nell'inizio della sintesi proteica archeobatterica: analisi funzionale della subunità gamma" Dottorato in Biotecnologie, conseguito nel 2007 presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell'Università degli studi di L'Aquila, titolo della tesi:"Il pre-TCR regola l'attivazione di NF-kB Notch-3-dipendente nello sviluppo delle cellule T e nell'insorgenza leucemica" Borse di studio e assegni di ricerca 2006-2009 collaborazione coordinata continuativa presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale laboratorio di Patologia e Oncologia Molecolare.Università "La Sapienza" 2009 ad oggi borsa di studio post -dottorato focalizzata nella studio del ruolo di signaling di Notch presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università "la Sapienza" Attività scientifica L'attivita del candidato si rivolge verso le seguenti linee di ricerca: A) Studio dei possibili meccanismi molecolari coinvolti nella regolazione della trascrizione del gene Notch3 e dei processi post-trasduzionali correlati alla stabilità proteica del dominio intracellulare-attivo del recettore Notch 3 (Notch3-IC) nelle leucemie a cellule T. B) Studio dei meccanismi molecolari d'interazione fra le vie di segnalazione di NF-kB ed il recettore Notch nello sviluppo timocitario e nella insorgenza delle leucemie a cellule T. Il candidato presenta n. 6 pubblicazioni scientifiche, in n. 1 delle quali compare come autore che ha ugualmente contribuito al lavoro insieme al primo autore. Ha partecipato inoltre a n. 7 congressi internazionali. Attività didattica 2006-2009 attività didattica integrativa di Patologia generale e Microbiologia nel corso di Tecniche di Radiologia Università degli studi di Roma. Peschiaroli Angelo Nato a Roma il 12/08/1973. Laurea in Scienze Biologiche con voto 110/110 e Lode conseguita nel 1997 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, titolo della tesi: “La regolazione e l’effetto dell’attivazione del recettore tirosino chinasico Met durante il differenziamento muscolare”. Dottorato in Biologia Umana: Basi cellulari e Molecolari, conseguito nel 2002 presso il Dipartimento di Biotecnologie Cellulari ed Ematologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza, titolo della tesi: “Molecular links between cell cycle, differentiation and apoptosis in myoblast cells”. Borse di studio ed assegni di ricerca: - 2002, borsa FIRC per un anno per attività di ricerca presso laboratori esteri. - Dal 01/2004 al 12/2005, borsa di studio di 2 anni dell’American-Italian Cancer Foundation. - Dal 09/2006 al 02/2007, borsa di studio della Unione Europea, Progetto EPISTEM. Attività scientifica: Il Candidato ha svolto attività di ricerca dal 2002 al 2006 presso il Laboratorio del Dr. M. Pagano, Dipartimento di Patologia della New York University, School of Medicine, USA. Nel periodo 2003-2004, è stato collaboratore e consulente scientifico presso il Celgene Signal Research di San Diego, USA. Attuale posizione: assistente biologo presso IDI-IRCCS. La produzione scientifica si articola in n. 11 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche, in n. 5 delle quali compare come primo autore. Sinteticamente, le tematiche di ricerca affrontate dal Candidato riguardano: - lo studio in vitro dei meccanismi molecolari che controllano il differenziamento muscolare in sistemi murini; - lo studio dei meccanismi molecolari che sottendono al sistema di ubiquitinazione, e loro coinvolgimento nel controllo della crescita cellulare. In questo ambito sono stati investigati il ruolo delle ubiquitin ligasi nel controllo di fattori regolatori del ciclo cellulare; l' associazione tra la famiglia delle ubiquitin ligasi e le subunità del proteosoma 26S, il riconoscimento di USP47 quale partner della beta-TRCP ed importanza di tale interazione nel regolare la sopravvivenza cellulare; il possibile significato biologico del “processing” di Itch su lisina 63, e del legame tra la proteina FBXO45 e p73. Diverse le partecipazioni come relatore a congressi. Nel giugno 2007 riceve, nell’ambito di questi studi, il premio “Flag Award” della Sigma Aldrich per la migliore attività di ricerca basata sull’anticorpo anti-Flag. Il Candidato dichiara le seguenti applicazioni a brevetti internazionali: 1) “Methods to identify compounds useful for treatment of proliferative and differentative disorders”; 2) Methods to identify compounds useful for tumor sensitization to DNA damage”. Attività didattica Dal 2008 presta assistenza didattica alla Dr.ssa E. Candi nel C.I. di Fondamenti di Anatomia e Biologia Molecolare, del corso di laurea in Biotecnologie Mediche, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Ponti Donatella Nata a Roma il 13 luglio 1967 Laurea in Scienze Biologiche con voto 110/110 e Lode conseguita presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 1991. Titolo della tesi sperimentale: " Capacità azotofissatrice del sistema nitrogenasi-idrogenasi di ceppi di Rhizobium sp. isolati da noduli radicali di Cicer arietinum". Specializzazione in Applicazioni Biotecnologiche con voto 70/70 e Lode conseguita presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 1997. Titolo della tesi sperimentale: "Strategie di espressione di un peptide antimicrobico". Vincitrice premio tesi di specializzazione in Applicazioni Biotecnologiche bandito dall’Università La Sapienza per gli specializzandi negli anni 1995/96 e 1996/97. Dottorato in Biochimica svolto presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche dell'Università di Roma La Sapienza, terminato nel 2001, titolo della tesi: "Espressione di peptidi di anfibio in sistemi eterologhi". Borse di studio, contratti e assegni di ricerca - marzo 1991 -settembre 1991: contratto di collaborazione presso ENEA Casaccia di Roma - gennaio 1992 - dicembre 1993: due contratti di collaborazione presso ENEA Casaccia di Roma - febbraio 1994 - gennaio 1995: borsa di studio CNR dal titolo "Sviluppo di metodologie cellulari e subcellulari" presso ENEA Casaccia di Roma - marzo 1995 - dicembre 1996: borsa di studio CNR dal titolo "Biochimica e biotecnologia di peptidi antimicrobici" presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche A.R. Fanelli e Centro di Biologia Molecolare del CNR dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza - luglio 1966 - settembre 1996: contratto di consulenza professionale presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche A.R. Fanelli e Centro di Biologia Molecolare del CNR - aprile 1997 - dicembre 1997: borsa di studio "Cenci Bolognetti" dal titolo "Expression and characterization of amphibian peptides" presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche A.R. Fanelli e Centro di Biologia Molecolare del CNR - novembre 1997 - ottobre 2000: borsa di dottorato - marzo 2001 - febbraio 2002: contratto di collaborazione coordinata e continuativa presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche A.R. Fanelli e Centro di Biologia Molecolare del CNR - agosto 2002 - luglio 2004: assegno di ricerca dal titolo "La Drosophila come modello per lo studio degli effetti dell'HIV sul metabolismo cellulare" presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza - settembre 2004 - dicembre 2004: borsa di studio "Cenci Bolognetti" presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia - febbraio 2005 - luglio 2005: contratto di collaborazione coordinata e continuativa presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia - gennaio 2006 - febbraio 2006: contratto di consulenza professionale presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia La candidata sospende la collaborazione scientifica presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia per motivi di gravidanza. - agosto 2009 ad oggi: contratto di prestazione professionale presso il Centro di Ricerche Biotecnologiche, Medico-Farmaceutiche del Dipartimento di Biotecnologie e scienze medico-chirurgiche della Facoltà di Medicina e Farmacia della Università di Roma Sapienza Attività scientifica La candidata ha svolto attività di ricerca post-laurea ininterrottamente dal 1991 dapprima nello stesso laboratorio del Dipartimento INN-BIO-AG dell'ENEA Casaccia di Roma, dove ha svolto il lavoro di tesi, quindi a partire dal gennaio 1992 in altro Laboratorio dello stesso Dipartimento, dove si è occupata di studiare i fattori di trascrizione appartenenti alla famiglia b-zip coinvolti nella regolazione di geni fotosintetici e in particolar modo al loro isolamento da genoteche di cDNA e caratterizzazione biochimica. Dal marzo 1995 la Candidata ha svolto attività di ricerca presso i laboratori del Dipartimento di Scienze Biochimiche A.R. Fanelli e del Centro di Biologia Molecolare del CNR occupandosi dell'isolamento, espressione e caratterizzazione di peptidi di anfibio dotati di attività antimicrobica, utilizzando differenti sistemi di espressione sia procariotico che eucariotico. L'attenzione della candidata è stata rivolta in particolare verso la produzione e caratterizzazione molecolare e biologica di un peptide di anfibio di difficile isolamento e produzione per sintesi, dotato di proprietà antimicrobiche verso diversi patogeni umani e con forte potenziale applicativo in campo tumorale. Successivamente, dall'aprile 2002, la Candidata ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia, occupandosi di studi relativi alla funzione di Tat di HIV all'interno del compartimento nucleolare utilizzando come sistema di studio un ceppo transgenico di Drosophila melanogaster. Il lavoro attribuisce per la prima volta una funzione alla proteina Tat all'interno del nucleolo. In particolar modo il lavoro è stato concentrato verso lo studio dell'interferenza di Tat nelle fasi iniziali del processamento del precursore ribosomale con conseguente alterazione della biogenesi dei ribosomi. Dal maggio 2009, dopo una sospensione della attività di ricerca per motivi di gravidanza, la Candidata svolge attività di ricerca presso il Laboratorio di Oncologia molecolare e Sperimentale, del Centro di Ricerche Biotecnologiche, Medico-Farmaceutiche del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze Medico-Chirurgiche della Facoltà di Medicina e Farmacia della Università di Roma Sapienza, occupandosi del ruolo del fattore di trascrizione EGR-1 in patologie tumorali e nella ipertrofia cardiaca, oltre che alla identificazione di mutazioni oncogeniche in materiali bioptici sottoposti ad analisi presso il servizio annesso di Patologia Molecolare. La produzione scientifica allegata alla presente prova concorsuale si articola in n. 10 pubblicazioni in extenso di cui n. 8 pubblicate su riviste scientifiche a comitato di redazione internazionale, in n. 4 delle quali la Candidata compare come primo autore. Ha curato la edizione italiana di " iGENETICA FONDAMENTI" di P.J. Russel, insieme a Bellenchi GianCarlo e Gigliani Franca. Diverse le partecipazioni a congressi nazionali e internazionali, anche in qualità di relatore. Vincitrice di premio per la migliore tesi di specializzazione bandito dall'Università per gli specializzandi negli anni 1995-96 e 1996-97. La Candidata dichiara di essere co-inventore di n. 2 brevetti dal titolo: - Plasmide per la produzione di peptidi antimicrobici in batteri ricombinanti. Inventori: Barra Donatella, Simmaco maurizio, Bossa Francesco, De Biase Daniela, Ponti Donatella. Codice brevetto: IT01299188RM98A000393, 15.6.1998 Titolari: 100% Università La Sapienza - Pianta transgenica con aumentata resistenza a organismi fitopatogeni e metodo per la sua preparazione. Inventori Barra Donatella, Ponti Donatella, Simmaco Maurizio. Codice brevetto: IT 2001 RM 2001 A00026820010521 Titolari 100% CNR. Attività didattica - attività didattica integrativa per il corso di Biologia e genetica, corso di laurea magistrale E in Medicina e Chirurgia, anno accademico 2006-2007 - attività didattica elettiva "Meccanismo di regolazione dei geni mediato da micro-RNA in cellule animali" per il corso di Biologia e genetica, corso di laurea E in Medicina e Chirurgia, anno accademico 2006-2007 - incarico per la docenza della materia "Tecnologia del DNA ricombinante" per il corso di formazione professionale "Tecnici in diagnosi biotecnologiche per la difesa della salute e dell'ambiente" della regione Sicilia - incarico per la docenza della materia "Espressione di peptidi antimicrobici in sistemi eterologhi" presso ENEA Casaccia di Roma, programma nazionale di Ricerca Biotecnologie, 2001 - incarico per la docenza della materia "Biotecnologie avanzate" presso CESVIP, 2002 della regione Umbria Ricci-Vitiani Lucia Nata a Pomezia il 1 gennaio 1972 Laurea in Scienze Biologiche con voto 110/110 e lode, conseguita presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza" nel 1999, titolo della tesi: "Ruolo di geni del complesso maggiore di istocompatibilità nella patogenesi della spondilite anchilosante" Dottorato in Scienze Immunologiche conseguito nel 2005 presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Titolo della tesi: non dichiarato. Specializzazione in Applicazioni Biotecnologiche conseguito nel 2005 con voto 70/70 e lode presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". La Candidata non indica l'argomento di tesi. Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca La candidata non dichiara di avere usufruito di borse di studio post-dottorato, contratti o assegni di ricerca da parte di Università. Attività scientifica Si svolge dal giugno 1999 presso l'Istituto Superiore di Sanità - Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina Molecolare sotto la supervisione del Dott. Ruggero De Maria, dove ha lavorato ricoprendo incarichi (contrattualmente non definiti) per progetti di ricerca dal 17/12/1999 al 30/09/2000, dal 06/11/2000 al 05/02/2002, dal 02/04/2002 al 22/10/2002, dal 26/11/2002 al 31/03/2003, dal 22/04/2003 al 31/12/2005, dal 22/01/2006 al 1/11/2006, e successivamente con contratto a tempo determinato con profilo di ricercatore - III livello professionale dell'Istituto Superiore di Sanità - Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina Molecolare dal 2/11/2006 al 1/11/2009, rinnovato al 1/11/2010. La produzione scientifica si articola in n. 34 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche a comitato di redazione internazionale, di cui n. 12 presentate ai fini della presente procedura concorsuale, in n. 5 delle quali la Candidata compare come primo autore. La Candidata non allega copia della tesi di dottorato. La Candidata presenta lavori su vari argomenti tra i quali: - il potenziale tumorigenico di cellule staminali neurali adulte in associazione alla attivazione dei geni TERT e NOTCH; - la produzione di prosaposina e procatepsina in cellule staminali neurali embrionarie; - analisi di cellule staminali cancerose in tumori del colon e nel glioblastoma; - alterazioni del pattern di metilazione in cellule di glioblastoma; - la influenza di MUC1 sulla resistenza ai farmaci da parte di cellule neoplastiche tiroidee; - il pattern di citotossicità e differenziazione di progenitori neurali umani in corso di infiammazione - gli effetti della regolazione genica della timosina beta4 in progenitori neurali trapiantati per la rigenerazione spinale; - la risposta autoimmune successiva alla terapia adottiva con linfociti T specifici per la telomerasi. La candidata non dichiara la partecipazione a congressi. La Candidata ha ricevuto il finanziamento di due progetti di ricerca, il primo da parte del "Programma Oncologico Italia-USA" per il 2007-9, il secondo come "Start-up AIRC" per il periodo 2008-10. Attività didattica Tra il 2007 e il 2008 la Candidata dichiara di avere tenuto 4 lezioni-seminario nell'ambito del corso di Oncologia Molecolare tenuto dalla Prof.ssa Rosa Sorrentino (Università degli Studi di Roma La Sapienza) e uno presso la Mediterranean School of Oncology. Brevetti La candidata dichiara di detenere un brevetto, insieme a Merlo D., Mollinari C., De Maria R. e Garaci E. dal titolo "Cancer treatment and test", UK, 21/7/2008, n. 0813352.2 Strippoli Raffaele (il curriculum del candidato è pervenuto in lingua inglese: perciò nella traduzione effettuata da questa Commissione alcuni titoli potrebbero non corrispondere esattamente.) Nato a Roma il 10 aprile 1972 Laurea in Medicina e Chirurgia con voti 110/110 e Lode conseguita nel 1997 presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Specializzazione in Patologia Clinica con pieni voti e Lode conseguita nel 2002 presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza", titolo della tesi " Role of beta1 integrins in the regulation of NK cells functions". Dottorato in Immunologia conseguito nel 2007 presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza", titolo della tesi: " Role of PyK2 in the regulation of CXCL8-induced human neutrophil chemotaxis Borse di studio e assegni di ricerca: - febbraio - giugno 2002: Fullbright short term fellowship presso il Laboratory of Immunology, Department of Pathology, Stanford University, USA - dicembre 2002 - febbraio 2003: research fellowship, Fondazione Pasteur-Cenci Bolognetti - marzo 2003 - febbraio 2004: contratto per prestazione professionale, Università La Sapienza - marzo 2004 - febbraio 2005: contratto per prestazione professionale, Università La Sapienza - luglio 2005 - giugno 2006: borsa FIRC - luglio 2006 - giugno 2007: contratto di ricerca presso il Center for Cardiovascular Research di Madrid - luglio 2007 - giugno 2010: contratto di ricerca Rio Hortega (Istituto de Salud Carlos III) - settembre 2008 - settembre 2011: borsa per ricerca IRCCS Bambino Gesù Attività di ricerca Nell'ambito del periodo di studio per il dottorato il Candidato ha frequentato per alcuni mesi il Laboratory of Immunology, Department of Pathology, Stanford University, USA. Dal luglio 2005 ad oggi il candidato frequenta il Center for cardiovascular investigations di Madrid (CNIC), anche in virtù di una borsa dell'IRCCS Bambino Gesù. La produzione scientifica si articola in n. 10 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche internazionali, in n. 2 delle quali (le più recenti) il Candidato compare come primo autore. Va segnalato che di queste due pubblicazioni quella su Nature Reviews Cardiology del 2009, non è indicizzata su PubMed e tantomeno risulta nell'indice della rivista on-line. La maggioranza delle altre pubblicazioni, dal 2000 al 2005, verte su vari argomenti di immunologia per lo più inerenti al ruolo che le vie di trasmissione del segnale mediate da MAPK hanno nella regolazione della espressione di citochine e recettori di citochine. Nell'ultimo periodo il Candidato, in coincidenza con la frequentazione del CNIC, si rivolge allo studio delle vie di segnale che regolano la metaplasia di cellule mesenchimali peritoneali. Attività didattica Il Candidato non dichiara attività didattica Il candidato dichiara di aver avviato una richiesta di brevetto (ES P200802466) " Molecular basis for the generation of pharmacological agents for the treatment of peritoneal fibrosis". Tessitore Alessandra Nata a L’Aquila il 26/03/1965. Laurea in Scienze Naturali con voto 110/110 e Lode conseguita nel 1990 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Dottorato in Immunologia Applicata conseguito nel 1997, presso l’Università degli Studi dell’Aquila. Titolo della tesi: “Regolazione trascrizionale del gene umano per l’adesione intercellulare ICAM-1 mediata da interferone gamma”. La Candidata non allega copia della tesi di dottorato. Borse di studio post-dottorato, assegni e contratti di ricerca - 09/1991- 08/1993, n. 2 Borse di studio annuali, Istituto CNR di Tipizzazione Tissutale e Problemi della Dialisi di L’Aquila. - 04/1997 - 06/1997, prestazione occasionale presso l’Istituto Superiore di Sanità. - 09/1998, prestazione occasionale presso l’ Università dell’Aquila. - 04/1999 - 08/2001, assegno di ricerca biennale presso l’ Università dell’Aquila. - 09/2001 - 09/2002, prestazione professionale presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Patologia. - 10/2002 - 12/2002, prestazione occasionale presso Dipartimento di Oncologia e Neuroscienze, Università di Chieti. - 03/2003 - 06/2003, prestazione occasionale e n. 5 successivi contratti di collaborazione (10/2003 - 04/2004) (04/2004 - 10/2004) (06/2004 - 10/2004) (11/2004 - 09/2005) (06/2005 - 12/2005) presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università dell’Aquila. - 11/2006 - 11/2009, presso IDI di Roma finanziamento per attività di ricerca nell’ambito del progetto Italia-USA coordinato dall’ISS. - Dal 09/2009 a seguire, assegno di ricerca annuale SSD MED/46 presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università dell’Aquila. Attività scientifica Ha svolto attività di ricerca principalmente presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli Studi di L’Aquila. Ha inoltre frequentato per un anno il Center of Applied Proteomics and Molecular Medicine, George Mason University, USA, e per periodi variabili il Dipartimento di Oncologia e Neuroscienze dell’Università degli Studi di Chieti, l’Istituto IDI-IRCCS, il Dept. Of Pathology della Columbia University di New York, USA, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Istituto CNR di Tipizzazione tessutale dell' L’Aquila, e infine, il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza. La produzione scientifica si articola in n. 20 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche internazionali di cui n. 12 selezionate ai fini della presente procedura concorsuale. In n. 4 di queste la Candidata compare come primo autore. La Candidata si è occupata della diagnosi molecolare di mutazioni di p53 mediante tecniche innovative su campioni da tumore gastrico, carcinoma del colon-retto e tumore della mammella; dei meccanismi molecolari di regolazione trascrizionale e espressione genica di ICAM-1, di studi su varianti di “splicing” di TrkA, della identificazione di nuove mutazioni e varianti proteiche di NBSI (Nibrina) in linee cellulari tumorali, dell’utilizzo di particelle idrogel per la cattura di biomarcatori, dell’uso di tecniche di spettroscopia di massa per la caratterizzazione di fosfopeptidi a fini diagnostici, e dello studio di mutazioni della rodopsina per la diagnosi prenatale. Ha partecipato in qualità di relatore a convegni nazionali. Ha ottenuto borse di viaggio per la partecipazione a meeting e congressi. Attività didattica A.A. 2000 – 2003 cultore della materia per la disciplina “Patologia Clinica e Immunoematologia” presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di L’Aquila A.A. 2003- 2006 cultore della materia per la disciplina “Tecniche diagnostiche in patologia clinica” presso la Facoltà di medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di L’Aquila A.A. 2007-2008: docente a contratto, Corso di Tecniche di Laboratorio Integrato 2 (SSD BIO/10), Facoltà di Biotecnologie, Università dell’Aquila. A.A. 2008-2009: docente a contratto, Corso di Tecniche di Laboratorio Integrato 2 (SSD BIO/11), Facoltà di Biotecnologie Università dell’Aquila. A.A: 2009-2010: come sopra. Trisciuoglio Daniela Nata a Roma il 15/10/1973. Laurea in Scienze Biologiche con voto 105/110 conseguita nel 1999 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Specializzazione in Patologia Clinica con voto 50/50 e lode conseguita nel 2005 presso l’Università degli Studi di Roma. Borse di studio ed assegni di ricerca: - 03/2000 - 12/2002 incarico di collaborazione presso il Laboratorio di Chemioterapia Sperimentale e Preclinica, Istituto Regina Elena, Roma - 01/2003 – 12/2005 borsa FIRC presso il Laboratorio di Chemioterapia Sperimentale e Preclinica, Istituto Regina Elena, Roma - 01/2006 – 03/2006 incarico di collaborazione, presso il Laboratorio di Chemioterapia Sperimentale e Preclinica, Istituto Regina Elena, Roma. - dal 03/2006 al 05/2007, Borsa FIRC presso il Tumor Hypoxia Laboratory, Developmental Therapeutics Program, National Cancer Institute, USA. - Dal 07/2007 a seguire, incarichi di collaborazione presso il Laboratorio di Chemioterapia Sperimentale e Preclinica, Istituto Regina Elena, Roma. Attività scientifica: La produzione scientifica si articola in n. 22 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche di cui 12 selezionate dalla Candidata ai fini della presente procedura concorsuale. In n. 5 delle pubblicazioni presentate la Candidata appare come primo autore e in n. 1 come co-primo autore. Nei lavori presentati le tematiche di ricerca affrontate vertono principalmente sulla analisi delle proprietà anti-apoptotiche di Bcl-2. In particolare è stato investigato il ruolo di Bcl-2 nel controllo dell’espressione di VEGF e del recettore per l'attivatore del plasminogeno, come anche nel promuovere la progressione tumorale. E' stato indagato anche il coinvolgimento della telomerasi nel promuovere la sopravvivenza cellulare antagonizzando la funzione di Bcl-2. Ulteriori argomenti trattati riguardano la regolazione trascrizionale dell’inibitore del legame al DNA ID4 da parte di mutanti “gain of function” di p53 e conseguenze sul potenziale neoangiogenetico di linee cellulari tumorali, la induzione della apoptosi mediante trattamento con il polichetide candidaspongiolide, l'effetto del Trastuzumab sulla regolazione da parte di Bcl-2 dell’apoptosi in cellule tumorali di mammella, il coinvolgimento del fattore di crescita VEGF nella sensibilità al trattamento con anticorpi neutralizzanti fattori di crescita di cellule tumorali, e la fotosensibilizzazione di linee cellulari umane trattate con fluorochinolone. È stata relatore in convegni nazionali ed internazionali. Ha ottenuto un premio per “miglior riassunto” dalla Fondazione Oncologica Pisana “Pietro Trivella” al 49° congresso S.I. di Cancerologia nel 2007. Attività didattica non dichiarata La Commissione viene sciolta alle ore 19,00 e si riconvoca per i giorni 11 e 12 novembre 2010 alle ore 11,00 per la illustrazione e la discussione dei titoli e delle pubblicazioni da parte dei candidati. Latina lì 10/11/2010 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione: 1) presidente Prof. Pascale Rosa Maria 2) Membro Prof. Alesse Edoardo 3) Segretario Prof. Calogero Antonella VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. POSTI DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA ‘ DI MEDICINA E CHIRURGIA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE MED-0404 (BANDO – G.U. n94. DEL 4/12/2009 ) Il giorno 11 novembre alle ore 11,00 presso i locali del Dipartimento di Scienze e Biotecnologie Medico-Chirurgiche si è riunita la Commissione giudicatrice per lo svolgimento della illustrazione e discussione dei titoli e delle pubblicazioni, cui saranno sottoposti i candidati della procedura di valutazione comparativa a n 1 posto di Ricercatore universitario presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia per il Settore scientifico disciplinare MED-04. Risultano presenti i seguenti Professori 1) Prof PASCALE ROSA MARIA 2) Prof ALESSE EDOARDO 3) Prof ANTONELLA CALOGERO Si procede all’appello nominale. Risultano assenti i seguenti candidati: Artiola Cristiana Carducci Claudia Ceccarelli Simona Cifaldi Loredana Farina Antonella Gabellini Chiara Giovaniello Teresa Lusi Elena Angelo Marampon Francesco Mavilio Domenico Napoletano Chiara Palermo Rocco Peschiaroli Angelo Ricci Vitiani Lucia Risultano presenti i Dottori : Bellomi Francesca Mangino Giorgio Ponti Donatella che previo accertamento della loro identità personale (Allegato A firme presenti) vengono invitati a prendere posto in aula. Alle ore 11,15 inizano i lavori ascoltando in successione ed in ordine alfabetico i Candidati presenti. Al termine della discussione dei titoli, la commissione si ritira nei locali del Dipartimento per la compilazione dei giudizi dei singoli Commissari su ciascun candidato (Vedi Allegati Relativi). La commissione interrompe i lavori alle ore 18.00 e si riconvoca per il giorno 12 novembre alle ore 11 presso i medesimi locali per la continuazione dei lavori. Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione Prof. Pascale Rosa Maria Prof. Alesse Edoardo Prof. Antonella Calogero Latina 11/11/2010 VERBALI DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. POSTI DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA ‘ DI MEDICINA E CHIRURGIA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE MED-0404 (BANDO – G.U. n94. DEL 4/12/2009 ) Il giorno 12 novembre alle ore 11,00 presso i locali del Dipartimento di Scienze e Biotecnologie Medico-Chirurgiche si è riunita la Commissione giudicatrice per lo svolgimento della illustrazione e discussione dei titoli e delle pubblicazioni, cui saranno sottoposti i candidati della procedura di valutazione comparativa a n 1 posto di Ricercatore universitario presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia per il Settore scientifico disciplinare MED-04. Risultano presenti i seguenti Professori 4) Prof PASCALE ROSA MARIA 5) Prof ALESSE EDOARDO 6) Prof ANTONELLA CALOGERO Si procede all’appello nominale alle ore 11,15 . Risultano assenti i seguenti candidati: Tessitore Alessandra Trisciuoglio Daniela e risulta presente il seguente candidato: Strippoli Raffaele che previo accertamento della identità personale (Allegato A firme presenti) viene invitato a prendere posto in aula. Alle ore 11,20 inizano i lavori ascoltando il Candidato presente. Alle ore 12,35 quando era già terminata la discussione dei titoli dell'unico canditato che ha risposto all'appello nominale, si presenta il Candidato Vinciguerra Manlio, al quale la commissione fa presente la sua esclusione per non conformita all'allegato A2 del bando di concorso (ovvero superamento del numero previsto delle pubblicazioni da considerare ai fini della valutazione comparativa). Al termine della discussione dei titoli, la commissione si ritira nei locali del Dipartimento per la compilazione dei giudizi dei singoli Commissari sul Candidato (Vedi Allegati Relativi). La commissione interrompe i lavori alle ore 17.00. Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione Prof. Pascale Rosa Maria Prof. Alesse Edoardo Prof. Antonella Calogero Latina 12/11/2010 RELAZIONE FINALE Al Magnifico Rettore dell’Università di Roma “LA SAPIENZA” La Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa a n. 1 posto di Ricercatore Universitario presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia per il settore scientifico disciplinare MED 04 bandito dall’Università di Roma “LA SAPIENZA “ e composta dai Professori Pascale Rosa maria, Alesse Edoardo, Antonella Calogero (Decreto rettorale del pubblicato sulla G.U. n. 94 del 4/12/2009 ) si è riunita in più sedute per adempiere alle funzioni conferite e precisamente nei seguenti giorni: Seduta preliminare I’ Riunione 10/11/2010, ore 11,00 II’Riunione 11/11/2010, ore 11,00 ed 12/11/2010 ore 11,00 Riunione Finale 12/11/2010 ore 13,00 SEDUTA PRELIMINARE: Designazione del Presidente (Prof.Rosa Maria Pascale) e del Segretario (Prof.Antonella Calogero); presa d’atto della normativa concorsuale (L.210/98, D.P.R. 117/2000, D.L. 10.11.2008 n. 180 convertito in Legge 9.1.2009 n. 1); dichiarazione di legge sulla inesistenza di parentela ed affinità entro il 4° grado incluso tra i Commissari; fissazione dei criteri di giudizio (All. 1 al presente verbale)ed il calendario dei lavori. I’ RIUNIONE: presa d’atto della avvenuta pubblicità dei criteri di giudizio (D.M. 28.7.2009 n. 89), dell’elenco ufficiale dei candidati; dichiarazione di legge sul’inesistenza di parentela ed affinità entro il 4° grado incluso tra i Commissari con i candidati; presa d’atto della esclusione del candidato Vinciguerra Manlio per non conformità alla normativa concorsuale (numero di pubblicazioni superiore al prestabilito dal modello A del concorso in oggetto) e delle rinunce (Molfetta Rosa, Pacini Luca, Stabile Maria Helena); identificazione dell’apporto del candidato nei lavori di collaborazione giudizio dei singoli commissari su ciascun candidato; elenco dei candidarti da valutare ai fini della procedura: - Artiola Cristiana -Bellomi Francesca -Carducci Claudia -Ceccarelli Simona -Cifaldi Loredana -Farina Antonella -Gabellini Chiara -Giovaniello Teresa -Lusi Elena Angela -Mangino Giorgio -Marampon Francesco -Mavilio Domenico -Napoletano Chiara -Palermo Rocco -Peschiaroli Angelo -Ponti Donatella -Ricci Vitiani Lucia -Strippoli Raffaele -Tessitore Alessandra -Trisciuoglio Daniela Stesura dei “medaglioni curriculari”, esame dei titoli e delle pubblicazioni inviate dai candidati secondo i criteri generali stabiliti nelle riunione preliminare. II’ RIUNIONE: (illustrazione e discussione dei titoli) : I candidati sono stati suddivisi secondo quanto stabilito nella seduta preliminare. Per ogni giornata dopo l'appello nominale si è proceduto all’illustrazione e alla discussione dei titoli e delle pubblicazioni da parte dei candidati. Ogni commissario ha quindi espresso, candidato per candidato, il proprio giudizio sui titoli e sulle pubblicazioni. La Commissione, dopo aver effettuato la comparazione dei giudizi dei singoli commissari (vedi allegato giudizi commissari), ha formulato i giudizi collegiali (vedi allegato giudizi collegiali). Sulla base dei giudizi collegiali, la Commissione dopo una ponderata valutazione comparativa, con propria deliberazione assunta all’unanimità dei componenti, procede all’indicazione del vincitore. Sulla base della comparazione effettuata la Commissione con deliberazione assunta all’ unanimità dei componenti, indica quale vincitore della presente valutazione comparativa la dottoressa Ponti Donatella Latina,lì 12/11/2010 Letto, approvato e sottoscritto seduta stante La Commissione: 1) Presidente Prof. Pascale Rosa Maria 2) Membro Prof. Alesse Edoardo 3) Segretario Prof. Antonella Calogero Allegato relativo ai candidati presenti il giorno 11 novembre 2010
Bellomi Francesca
Giudizio commissario Rosa Maria Pascale
La Candidata, laureata in Scienze Biologiche, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Patologia
Umana nel 2007 dal titolo "Selezione e caratterizzazione di una linea cellulare resistente ai farmaci
antiretroviali". La Candidata ha esposto alla commissione la sua attività di ricerca distinta in tre
filoni:a) farmacodinamica e farmacocinetica dell'interferone nel corso di epatite cronica di tipo C,
b) implicazioni biologiche di anticorpi anti-interferone ed immunogenicità dei vari sottotipi di
interferone, c) patogenesi dell'infezione da virus SARS-CoV.Interessante ed aggiornata
l'esposizione di progetti di ricerca che si collocano prevalentemente in ambito farmacocinetico ed
immunologico.

Giudizio commissario Edoardo Alesse
La Candidata, laureata in Scienze Biologiche, è in possesso del titolo di Dottore di Ricerca in
Patologia Umana ed è specializzata in Patologia Clinica. Nel corso del colloquio, la Candidata ha
illustrato i risultati delle sue ricerche, condotte nel campo della farmacodinamica e farmacocinetica
degli interferoni nella Epatite C e del significato clinico degli anticorpi anti-interferone. Ha inoltre
discusso della patogenesi dell'AIDS e dei meccanismi della farmacoresistenza del virus,
dimostrando una discreta preparazione nell'ambito dei suoi studi.

Giudizio commissario Antonella Calogero

La Candidata si è laureata in Scienze Biologiche nel 2001 presso l'Università degli studi di Roma
nel 2001dove ha anche conseguito il dottorato di ricerca nel 2007 ed infine il titolo di specialista in
Patologia Clinica conseguita nel 2009. Gli argomenti trattati nel colloquio si rivolgono
preferenzialmente verso la farmacinetica e farmacodinamica. La Candidata dimostra una discreta
conoscenza della materia ed una buona capacità di esposizione.Anche l'argomento delle
pubblicazioni è solo parzialmente coerente con i contenuti disciplinari propri del settore MED/04.
Buona la produzione scientifica su riviste a comitato di redazione internazionale .
.

Mangino Giorgio
Giudizio commissario Rosa Maria Pascale
Il Candidato ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze Immunologiche con discussione di una
tesi dal titolo"Studio delle vie di trasduzione del segnale regolate dalla proteina Nef di HIV-1 in
popolazioni cellulari di origine monocito-macrofagica. Il Candidato ha esposto con chiarezza e
propietà di linguaggio la sua attività di ricerca che risulta molto articolata e spazia su numerosi
argomenti di immunologia e virologia. Il Candidato si è occupato delle vie di trasduzione delle
cellule T e della costimolazione da parte di CD28. Più recentemente, il Candidato si è occupato del
ruolo di Nef come fattore di virulenza in corso di infezione da HIV-1. Il Candidato ha esposto con
chiarezza l'azione immunomodulatoria dell'oncoproteina E7. L'attività di ricerca esposta dal
Candidato rivela una approfondita ed esauriente padronanza delle problematiche affrontate esposte
con buona capacità critica.Il Canditato presenta una buona attività didattica.
Giudizio commissario Edoardo Alesse
Il Candidato, laureato in Scienze Biologiche è in possesso del titolo di Dottore di Ricerca in Scienze
Immunologiche, ed ha usufruito di varie borse di studio anche con permanenza all'estero. Nella
esposizione critica delle attività svolte ha illustrato con competenza e propietà di linguaggio le sue
più importanti linee di ricerca focalizzate allo studio del ruolo di proteine virali (Nef) nella
trasduzione del segnale e della proteina E7 di papilloma virus come regolatore della risposta
immune anti-tumorale.
Le tematiche affrontate nei lavori presentati e nella discussione sono solo parzialmente riconducibili
al settore scientifico disciplinare MED-04



Giudizio commissario Antonella Calogero
Il Candidato laureato in Scienze Biologiche nel 1995 presso l’ Università degli Studi di Roma "La
Sapienza" ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze Immunologiche presso la medesima
Università. Il Candidato ha inoltre avuto contratti di collaborazione continuativa e assegni di ricerca
presso il Dipartimento di Biologia dellUniversità Roma Tre.
Il Candidato espone con competenza e buona proprietà di linguaggio gli studi compiuti nel corso
della sua attività di ricerca volti alla caratterizzazione ed interazione dei segnali di molecole del
sistema immnune quali CD28 e TCR. Il Candidato si sofferma in particolare sui suoi recenti studi
sulla proteina Nef del virus HIV-1 e sul suo ruolo biologico nell'infezione virale. Sempre in ambito
viralogico il Candidato ha iniziato una interessante ricerca sull'attività immunomodulatoria della
oncoproteina E7 del papillomavirus HPV16. Buona la produzione scientifica su riviste a comitato di
redazione internazionale. Il candidato ha svolto attività didattica fondamentalmente in corsi di
Virologia nel settore scientifico disciplinare BIO/19 e nell'ambito del corso di laurea specialistica
"B" in Scienze Infermieristiche presso la I° Facoltà di Medicina e Chirurgia dell' Università di
Roma "la Sapienza".



Ponti Donatella
Giudizio commissario Rosa Maria Pascale
La Candidata ha esposto con notevole chiarezza e padronanza critica le varie linee di ricerca che la
hanno vista costantemente impegnata nello studio del ruolo dei peptidi ad azione antimicrobica. La
Candidata ha chiarito le difficoltà sperimentali per la preparazione e la caratterizzazione di un
peptide ad azione antimicrobica verso vari patogeni umani. Nel corso della sua attività di ricerca
ricorrente è stato lo studio sulle funzioni nucleo lari. La Candidata ha evidenziato per la prima volta
la funzione della proteina TAT all’interno del nucleolo cellulare come molecola capace di
interferire sull'attività ribisomale e sulla biogenesi dei ribosomi. Di notevole interesse anche lo
studio del ruolo di EGR1 in varie patologie umane come in corso di ipertrofia cardiaca. Di rilievo il
ruolo giocato dalla candidata come coinventore di due brevetti, uno sulla produzione di peptide
antimicrobico ed uno sulla produzione di una pianta transgenica. Notevole anche l'impegno
didattico documentato dalla Candidata.




Giudizio commissario Edoardo Alesse
La Candidata, laureata in Scienze Biologiche e specializzata in "Applicazioni Biotecnologiche", è
titolare di Dottorato di Ricerca in Biochimica. Ha usufruito di numerosi contratti per atiitvità di
ricerca presso l'ENEA, il CNR e l'Università di Roma "La Sapienza". Durante il colloquio la
Candidata ha spiegato con entusiasmo, precisione, acume critico e competenza metologica, i suoi
pricipali ambiti di ricerca, in particolare quelli concernenti il ruolo della proteina TAT di HIV-1
nella regolazione dell'apoptosi e del fattore di trascrizione EGR1 nelle patologie tumorali e
nell'Ipertrofia cardiaca. Presenta una qualificata attività didattica ed è cotitolare di due brevetti.



Giudizio commissario Antonella Calogero
La Candidata si è laureata in Scienze Biologiche presso l'Università di Roma "La Sapienza" nel
1991 e presso la medesima Universtà ha conseguito il dottorato di ricerca e la specializzazione in
"Applicazioni Biotecnologiche"
La Candidata si è interessata al'inizio della sua carriera di peptidi antimicrobici con particolare
riguardo al loro impiego biologico in patologie sia infiammatorie che tumorali. In seguito, data la
sua pregressa esperienza sperimentale ha investigato il ruolo della proteina TAT di HIV-1 nel
controllo della ribogenesi, evidenziando la possibilità che TAT induca morte cellulare tramite
blocco dell'attività ribosomale. La Candidata negli ultimi due anni ha iniziato ad investigare il ruolo
nella ribogenesi del fattore di trascrizione EGR1 in patologie neoplastiche del sistema nervoso,
nonchè l'associazione tra espessione della suddetta proteina e la resistenza al cisplatino.
La Candidata ha esposto con rigore e elevata competenza i risultati delle sue ricerche.
illustrando le sue prospettive future sperimentali con approfondita conoscenza biologica e
patogenetica. La Candidata ha svolto attività didattica preferenzialmente in campo di Medicina
Sperimentale e Genetica nell' Università di Roma "La Sapienza". Inoltre la Candidata è cotitolare
di due brevetti con titolarità al 100% dell'Università di Roma "La Sapienza" e del CNR. Buona la
produzione scientifica su riviste a comitato di redazione internazionale.



Allegato relativo ai Candidati presenti il giorno 12 novembre 2010
Strippoli Raffaele
Giudizio commissario Rosa Maria Pascale
Il Candidato, laureato in Medicina e Chirurgia presso l' Università di Roma "La Sapienza", ha
conseguito il suo dottorato di ricerca in Immunologia nel 2007 . Il Dott. Strippoli ha studiato il
coinvolgimento delle integrine beta4 sull'espressione di Il-6 nelle cellule timiche ed in caso di
miastenia grave. Ha isolato i neutrofili e valuto la loro attività mediata da Il-8 e ha studiato l'effetto
mediato dalle integrine sulla proteina TAT. Più recentemente in un suo soggiorno in Spagna, il
Candidato ha studiato la transizione epitelio-mesenchimale delle cellule peritoneali come processo
regolato dalle vie trasduzione Ras-ERK-MAPK. L'attività di ricerca del Candidato è vasta ed è
consistita in modo peculiare sullo studio delle vie di trasmissione.Il Candidato ha mostrato una
discreta padronanza degli argomenti trattati nelle linee di ricerca esposte.


.
Giudizio commissario Edoardo Alesse
Il Candidato è laureato il Medicina e Chirurgia ed ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in
Immunologia. Nel Corso del colloquio ha esposto alla commissione alcuni dei lavori presentati per
lo più incentrati sullo studio dei meccanismi di trasduzione del segnale in vari processi biologici. In
particolare il candidato siè occupato di comprendere i meccanismi del segnale integrinico,
attraverso la via delle MAPK chinasi nelle cellule natural killer. Inoltre ha studiato l'interazione tra
cellule dello stroma timico e timociti ed il coinvolgimento di p38 ed ERK in questo fenomeno.
Infine siè occupato del meccanismo di azione recettoriale del repertaxin antagonista del recettore
delle chemochine. Il Candidato ha dimostrato una buona capacità di linguaggio e di comunicazione
ed una discreta conoscenza degli argomenti trattati. Il Candidato non ha documentato alcuna attività
didattica.


Giudizio commissario Antonella Calogero
Il candidato è Medico Chirurgo e Dottore di ricerca in Immunologia.
Nel corso della sua esperienza di ricerca si è occupato dei meccanismi di trasduzione del segnale
delle integrine in vari contesti sperimentali, come la funzionalità delle cellule natural killer.
l'interazione tra stroma timico e linfociti e la transizione epitelio-mesenchimale di cellule
mesoteliali. Si è anche occupato del meccanismo di azione del repertaxin come inibitore allosterico
non competitivo dei recettori CXCR1 e CXCR2. Il Candidato ha esposto chiaramente ma non
criticamente le sue ricerche. Il Candidato inoltre non riferisce alcuna attività didattica.


Allegato relativo ai giudizi collegiali
BELLOMI FRANCESCA
Giudizio collegiale
La Candidata, laureata in Scienze Biologiche, è in possesso del titolo di Dottore di Ricerca in
Patologia Umana ed è specializzata in Patologia Clinica. Le ricerche condotta dalla Candidata
riguardano la farmacodinamica e la farmacocinetica degli interferoni ed il significato clinico degli
anticorpi anti-interferone. La produzione scientifica della Candidata è buona, l’attività didattica
modesta.

MANGINO GIORGIO
Giudizio collegiale
Il Candidato, laureato in Scienze biologiche è in possesso del titolo di dottore di ricerca in Scienze
Immunologiche, ed ha usufruito di varie borse di studio anche con permanenza all'estero.La
produzione scientifica del candidato riguarda le vie di trasduzione delle cellule T e la
caratterizzazione ed interazione dei segnali di molecole del sistema immune quali CD28 e TCR ed è
di buon livello, anche se riguarda solo parzialmente tematiche proprie del settore scientifico
disciplinare MED/04. Le modalità di esposizione e comunicazione, nonché le doti di riflessione
critica del Candidato sono rilevanti.
PONTI DONATELLA
Giudizio collegiale
La Candidata si è laureata in Scienze Biologiche presso l'Università di Roma "La Sapienza" nel
1991 e presso la medesima Università a svolto il dottorato e la specializzazione in "Applicazioni
Biotecnologiche". Durante il colloquio la candidata ha spiegato con entusiasmo, precisione, acume
critico e competenza metologica, i suoi pricipali ambiti di ricerca, in particolare quelli concernenti il
ruolo della proteina TAT di HIV-1 nella regolazione dell'apoptosi e del fattore di trascrizione EGR1
nelle patologie tumorali e nell'ipertrofia cardiaca. Presenta una qualificata attività didattica ed è
coautrice di due brevetti con titolarità al 100% dell’Università di Roma La Sapienza e del CNR.
STRIPPOLI RAFFAELE
Giudizio collegiale
Il Candidato è laureato il Medicina e Chirurgia ed ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in
Immunologia.Nel corso del colloquio ha esposto alla commissione alcuni dei lavori presentati per lo
più incentrati sullo studio dei meccanismi di trasduzione del segnale in vari processi biologici. In
particolare il candidato si è occupato di comprendere i meccanismi del segnale integrinico,
attraverso la via delle MAPK chinasi nelle cellule natural killer. Il Candidato nell' esposizione degli
argomenti ha dimostrato una buona capacità di linguaggio e di comunicazione ed una discreta
conoscenza degli argomenti trattati. Il Candidato non ha documentato alcuna attività didattica.

Source: http://www2.uniroma1.it/organizzazione/amministrazione/ripartizionepersonale/documenti/II_2008/finaleMED-04Medicina1RU.pdf

North nottinghamshire

Clozapine Information Sheet for GPs Please consult the manufacturers Summary of Product Characteristics (SPC)1 for further information Clozapine is a RED drug, prescribed, monitored and supplied by Nottinghamshire Healthcare NHS Trust. However, familiarity with the contents of this document will serve to protect patients treated with clozapine from adverse events associa

Microsoft word - sermon september 27.doc

Sermon for Romsey and Lancefield Uniting Churches 27th of September, 2009 Psalm 124 Some parts of the Bible need to come with an “R” rating – they’re full of sex and violence, and are completely unsuitable for children. The Book of Esther is one of those parts. Esther’s an unusual Biblical book. For one thing, it makes no mention of God at all. Despite being Jewish, it

Copyright © 2010-2014 Medical Articles